Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

VARI ARTICOLI SU REALITY CIRCUS

TANTI AUGURI CRISTEL TUCCI

Nuovo reality: è «Circus»

ROMA – Un’atmosfera magica, uno studio di 7000 metri quadrati

 

Nuovo reality: è «Circus» ROMA – Un’atmosfera magica, uno studio di 7.000 metri quadrati in stile Moulin Rouge, la voglia di far rivivere a grandi e piccini le atmosfere da sogno del circo, ma sopratutto 13 vip che abbandonano le loro vite comode per faticare e cimentarsi in esercizi difficili, a volte con ironia, più spesso con grande impegno e sforzo. Sono questi gli ingredienti che secondo Barbara D’Urso, rendono «Reality Circus» il primo programma che mette insieme reality e talent show. In onda da lunedì in prima serata su canale 5.

 

Da L’ Adige del 17-09-06

Il gran circo della D’Urso

 

Valeria Marini e Rosita Celentano tra i concorrenti. La polemica degli animalisti

 

TV Valeria Marini e Rosita Celentano tra i concorrenti. La polemica degli animalisti Il gran circo della D’Urso Tra vip, tigri e clown debutta il reality di Canale 5 ROMA – Un’atmosfera magica, uno studio di 7.000 metri quadrati in stile Moulin Rouge, la voglia di far rivivere a grandi e piccini le atmosfere da sogno del circo, ma soprattutto 13 vip che abbandonano le loro vite comode per faticare e cimentarsi in esercizi difficili, a volte con ironia, più spesso con grande impegno e sforzo. Sono questi gli ingredienti che secondo Barbara D’Urso, rendono Reality Circus curioso, complicato, esagerato, ma sopratutto il primo programma che mette insieme reality e talent show. Nel nuovo prodotto targato Endemol, in onda da domani in prima serata su Canale 5 con la partecipazione di Andrea Pellizzari, Valeria Marina, Rosita Celentano, Marina La Rosa, Brigitta e Benedicta Boccoli, Raffaella Bergè, Sabrina Ghio, Antonio Rossi, Ciccio Graziani, Pierluigi Coppola, Gian Marco Tavani, Milton Morales e Brian Bullard, non solo dovranno convivere in carrozzoni e occuparsi dei lavori tipici di un circo, ma dovranno compiere veri esercizi circensi, dalla giocoleria, ai trapezi, dai numeri con i cavalli ai clown.

 

Da La Gazzetta di Parma del 17-09-06

 

Modina: «Show che si avvicina al varietà». Conduce la D’Urso con Pellizzari. Nel cast la Marini, le Boccoli e Rosita Celentano

 

di LIVIA CATENA

 

ROMA – Vada per la casa, l’isola, il ristorante, la casbah e quale migliore arena televisiva di un vero circo per mettere insieme 13 tra famosi e presunti tali, far scaturire alleanze, indurre a litigi, lasciare accapigliare bionde dimenticate, assegnare immunità e giudicare il migliore della settimana? Da domani sera, per otto lunedì, su Canale 5 va in onda Reality Circus , il nuovo programma targato Endemol a metà tra reality e talent show condotto da Barbara D’Urso con Andrea Pellizzari, nel quale vedremo i vip di turno alle prese con trapezi, equilibrismi sul filo, numeri da giocolieri e salti mortali. E già da quattro settimane, in un studio di 7mila metri quadri allestito a Pomezia, Valeria Marini, Rosita Celentano, Marina La Rosa, Brigitta e Benedicta Boccoli (che valgono per un solo concorrente), Ciccio Graziani, Raffella Bergè, la ballerina di Amici Sabrina Ghio, Antonio Rossi, Milton Morales, il coreografo Brian Bullard (l’altra metà di Garrison), lo stalliere di Elisa di Rivombrosa Pierluigi Coppola e il modello Gian Marco Tavani si stanno preparando per lo show. Con buona pace degli ambientalisti, perché, nonostante le polemiche sull’utilizzo degli animali e una diffida della Lav, nel circo della D’Urso ci saranno cavalli, elefanti e tigri, «nel rispetto degli animali e del circo tradizionale», come ha dichiarato Leonardo Pasquinelli, direttore generale Endemol. E sarà proprio Valeria Marini, domani sera, mentre su Raiuno sfileranno le pretendenti al trono di Miss Italia, la prima a entrare, con la supervisione di un domatore, nella gabbia dei felini. «In un momento chiave per Canale 5, dopo due stagioni autunnali non troppo facili, abbiamo varato un palinsesto ricco, in cui Reality Circus – ha dichiarato il direttore di rete Giovanni Modina – è uno dei programmi più importanti, poiché rappresenta un’evoluzione del reality e assume una dimensione più familiare, vicina al varietà. Voglio chiarire che non ci sono stati sotterfugi per stabilire il giorno di programmazione. Prima dell’estate avevamo solo deciso che sarebbe andato contro le miniserie di Raiuno». Felice di questa responsabilità anche la conduttrice, che si dice «entusiasta di questo lavoro, che mi permette di avvicinarmi al mio vero sogno: il varietà». Le nomination arriveranno già da lunedì, in una uccelliera dorata a far da confessionale, al termine di prove per le quali, a giudicare, ci sarà anche una giuria, stile Ballando con le stelle . Primi invitati, Mike Bongiorno, Fiamma Satta e Pamela Prati.

 

Da Il Messaggero del 17-09-06

 

CANALE 5. Da domani il nuovo reality-show condotto da Barbara D’Urso

 

Sotto la tenda del Circus

 

Dodici vip si riciclano in clown e domatori

 

Per il direttore di Canale 5 Giovanni Modina è «uno dei cimenti più importanti della stagione», per è «un esperimento del primo reality-talent show» per gli animalisti è un’occasione perduta per mostrare quanto è bello il circo senza gli animali. E’ Reality Circus, il nuovo programma (targato Endemol Italia) che Canale 5 propone da domani lunedì 18 settembre, in prima serata. Il format (nato in Italia ma trasmesso per la prima volta in Portogallo) prevede che dodici personaggi famosi si trasformino in artisti circensi, vivendo (reclusi) per due mesi in un villaggio costruito intorno al tendone ed esercitandosi ad affrontare prove inerenti a diverse specialità del circo. I dodici in questione (Valeria Marini, Rosita Celentano, Marina La Rosa, Brigitta e Benedicta Boccoli, Raffaella Bergè, Sabrina Ghio, Antonio Rossi, Ciccio Graziani, Pierluigi Coppola, Gian Marco Tavani, Milton Morales e Brian Bullard), in realtà, si stanno allenando già da un mese con risultati (a giudicare dal filmato mostrato in conferenza stampa) spesso esilaranti. Nel corso delle otto settimane che verranno, i concorrenti trascorreranno le loro giornate nel villaggio circense dove, oltre ad allenarsi con i maestri (provenienti tutti dal circo di Moira Orfei, sono Nones, Lara Orfei, Misha Malachikini e Philipe Breen) per circa dieci ore al giorno, saranno chiamati anche a svolgere le normali attività di manutenzione del circo. Non mancherà, come in ogni reality che si rispetti, il confessionale che, in questo caso, avrà l’aspetto di un’uccelliera di sapore cinese con il pavimento in paglia e un «tronetto» dorato all’interno. Ogni settimana i dodici prepareranno nuove esibizioni per la prima serata del lunedì, di difficoltà crescente con il passare delle settimane. Le esibizioni, svolte in diretta, saranno sottoposte al giudizio della giuria (presieduta da , docente di storia circense alla Statale di Milano, sarà composta da elementi diversi nel corso delle settimane. Si comincia, domani con Mike Bongiorno, Pamela Prati e Fiamma Satta) che deciderà il «migliore» e, quindi meritevole di immunità dalla nomination, e il «peggiore» che, invece, sarà il primo nominato. Il secondo sarà deciso, in diretta, dai concorrenti e sarà il pubblico a casa, attraverso il televoto, a decidere chi eliminare tra i due concorrenti nominati. Oltre all’appuntamento della prima serata del lunedì, ne sono previsti anche alcuni nel day time, per seguire l’evolversi delle gesta circensi dei concorrenti: dal lunedì al venerdì alle 11.45 e alle 18.10 il sabato alle 12.15 e alle 18.10 la domenica alle 12.15 e alle 18.05. Modina ne approfitta anche per rispondere alle accuse degli animalisti, culminate in una diffida presentata dalla Lav – Lega Anti Vivisezione. Pur ammettendo di essersi (almeno) posto il problema, Modina spiega: «Fare il circo senza gli animali sarebbe stato ipocrita. Se si decide di fare un programma come questo, lo si fa mantenendo la tradizione del circo. Altrimenti, sarebbe stato meglio rinunciare». Con lui, prevedibilmente, Leonardo Pasquinelli della Endemol: «In questo programma siamo partner di un grande circo, quello di Moira Orfei, che è in regola con tutte le leggi. Ed io mi sento in regola anche moralmente. Gli animali faranno quello che fanno di solito, anzi anche meno. Non sono stati addestrati all’occasione. Del resto, gli animali fanno parte della tradizione del circo, da piccolo io ricordo il circo con gli animali». Entusiasta della nuova esperienza Barbara D’Urso, al terzo reality dopo il Grande Fratello e La Fattoria: «Il mio sogno è quello di fare un varietà e questa unione fra il reality e il talent show è un passo in quella direzione. Stiamo preparando una trasmissione diversa e abbiamo uno studio ricco, sullo stile del Moulin Rouge». Star del programma, quasi inutile dirlo, Valeria Marini, arrivata alla conferenza stampa con il solito ritardo che ha suscitato mugugni tra le altre concorrenti. Che lei, però, ha definito «stupende» annunciato di avere «già preparato un regalino per ciascuna di loro per quando dormiremo insieme (un capo della sua collezione di lingerie, ndr). Vi voglio supersexy». a.d.s.

 

Da La Gazzetta del Mezzogiorno del 17-09-06

 

 

Tredici Vip tra gli animali

 

Reality Circus contro le miss

 

ROMA – Tredici Vip abituati a comodità, messe in pieghe e trucco si troveranno ad affrontare la dura vita del circo, tra lunghe ore di allenamento quotidiano, esercizi fisici notevoli e una vita da condividere dentro i carrozzoni del circo. Da domani su Canale 5 in prima serata arriva il nuovo reality targato Endemol, presentato ieri a Roma, che, condotto da Barbara D’Urso con Andrea Pellizzari, già nell’esordio si troverà a sfidare programmi Rai come Miss Italia con Carlo Conti. In uno studio di 7.000 metri quadri Valeria Marini, Rosita Celentano, Marina La Rosa, Brigitta e Benedicta Boccoli, Raffaella Bergè, Sabrina Ghio, Antonio Rossi, Ciccio Graziani, Pierluigi Coppola, Gian Marco Tavani, Milton Morales e il coreografo Brian Bullard si esibiranno ogni lunedì in vari esercizi circensi, mentre durante la settimana metteranno alla prova i loro nervi con Pellizzari il compito di imbonitore e presentatore dei numeri circensi, diviso quindi tra serietà e ironia. I concorrenti saranno esaminati da una giuria presieduta dal tecnico ed esperto di circo accompagnato da ospiti-opinionisti del mondo dello spettacolo come Pamela Prati e Mike Bongiorno presente nella prima puntata. La giuria decreterà ogni lunedì il migliore e il peggiore del gruppo. Quest’ultimo andrà direttamente in nomination.

“Abbiamo tutti i permessi necessari ed è tutto regolare, tutto a posto”. Lo ha dichiarato Barbara D’Urso a margine della conferenza stampa di presentazione del reality in risposta alle polemiche sull’uso di animali. “Istintivamente anche io sono a favore del circo senza animali – spiega la conduttrice – ma è anche vero che il nostro programma si rifà all’antica tradizione del circo italiano, che da sempre, è con gli animali. Ho passato molto tempo nel circo di Moira Orfei e ho potuto costatare di persona quanto rispetto abbiano gli addestratori verso gli animali, non esistono tranquillanti e punture, e da generazioni sono animali nati in cattività”.

 

Da Il Corriere Adriatico del 17-09-06

 

Se la Tv è davvero un… Circus
NUOVO REALITY PER CANALE 5

 

DIMITRI BUFFA

 

Roma – Arriva domani alle 21 il nuovo reality sul mondo del circo, Circus. Per otto settimane sarà il format su cui Canale 5 punterà tutto per riprendersi quel po’ di audience che gli è rimasta in prima serata da tre-quattro anni a questa parte. Particolarmente il direttore di rete Giovanni Modina, dato per partente dai più (e ieri lo ha “salutato” persino ’Urso unitamente alla sua spalla Andrea Pellizzari) vorrebbe lasciare con il buon ricordo di una rimonta che, però, francamente oggi come oggi sembra impossibile.
Reality Circus arriva preceduto e seguito anche dalle polemiche sulla scelta del giorno di programmazione. A giugno avevano detto martedì, ma nessuno vuole avere le coppe europee a rompere le uova nel paniere, così si parte di lunedì, cosa «insolita per un reality», secondo le parole del sorridente direttore di Endemol Italia Leonardo Pasquinelli. Va fatta la tara al beneficio d’inventario di questa trasmissione costosissima co-prodotta con di Marco Bassetti (già marito di Stefania Craxi) e per 5 ha anche scelto di rinunciare per la prossima stagione praticamente a tutti i film stranieri e italiani in prima serata. Varrà la pena? Difficile dirlo, certo la formula del varietà reality comincia a stancare e il circo spesso è vissuto come un’atmosfera triste e difficile. In più quasi tutti i contendenti non sono esattamente di primo pelo: appaiono piuttosto come dei pensionati o peggio dei pre pensionati del mondo dello sport e dello spettacolo che delle star di Hollywood.
Dalle sorelline Benedicta e Brigitta Boccoli, che sono un po’ le ex Kessler romane degli Anni 80 e che adesso difficilmente riescono a nascondere i 40 oltrepassati (o quasi) e i vistosi lifting di mantenimento, a Valeria Marini, che causa gonfiore delle labbra e dintorni ha perso l’accento sardo e quasi non riesce più a parlare, all’ex bomber del Torino e della Roma Ciccio Graziani che, come tante ex star del calcio tiene famiglia e non è entrato nel giro dei commentatori sportivi, a una pletora di sconosciuti ex mattatori di altri reality o di fiction di prima e seconda categoria come Marina La Rosa, Sabrina Ghio, Raffaella Bergé, Rosita Celentano ecc. Il panorama è quello che è. Mettiamoci pure il bello Pierluigi Coppola, il coreografo Brian Bullard, il cubano de’ Roma Milton Morales e Gian Marco Tavani e il panorama sarà più chiaro. Un programma pretenzioso in cui a queste star di non primissimo piano sarà insegnato a diventare giocolieri nel circo. Istruzione appaltata agli esperti del settore Orfei-Nones, tra cui , Lara Orfei, Misha Malachikini e Philipe Breen.
Chiaro l’effetto comico su cui si vuole puntare anche dai trailer fatti vedere alla stampa. Chiaro anche però che questa trasmissione rischia, malgrado i miliardi profusi per la mega produzione da Canale 5 (uno studio grande come una cittadella in quel di Pomezia negli spazi intitolati a Dino De Laurentiis), di diventare un fiasco pazzesco. A cominciare dal giorno dell’esordio, nonostante venga preannunciata l’entrata nella gabbia delle tigri di Valeria Marini e Ciccio Graziani, visto che in contemporanea Raiuno propone la prima giornata di Miss Italia.
Che dire ancora? Il fatto è che questi reality, che erano iniziati come trasmissioni che strizzavano l’occhio al disimpegno dei giovanissimi, sono finiti per diventare un vero e proprio target per vecchi. Chi infatti si può identificare in persone che non mettono mai il piede fuori da una casa o da un comprensorio o da un ghetto per ricchi se non i più vecchi? Chi se ne frega di stare tutti i giorni incollato alla tv a ora di pranzo o poco prima di cena per guardare l’evoluzione dei reality se non chi al cinema o al teatro ormai non va più? E che purtroppo legge sempre meno?
Ecco l’Italia da tempo è un paese di vecchi e non si può fare alcun appunto alle tv se vanno a cercare gli ascolti dove possono trovarli: per l’appunto tra i vecchi che vivono sei ore al giorno come minimo davanti alla tv. Certo qualcuno potrebbe eccepire che questo immaginario esistenziale subappaltato a fiction e reality probabilmente rimbambirebbe anche un premio Nobel per tant’è: tutto ciò è oggi il mercato televisivo e questi i mezzi che si adoperano per sfondare. Bisogna sorridere sempre, da parte dei “contendenti”, e bisogna sperare che anche il pubblico a casa dall’altra parte del video sorrida o meglio ancora si diverta.
Tolte le partite di calcio su cui si va sul sicuro, rimane l’intrattenimento. Ma cercare di fare qualcosa di intelligente è rischioso e da seconda serata, se non da canale satellitare. Per cui avanti tutta con questi programmi sedicenti per giovani ma in realtà tarati per la terza età.

 

Da La Padania on Line del 17-09-06

Domani a «Reality Circus»

 

La D’Urso manda Valeria tra le tigri

 

UN’ATMOSFERA magica, uno studio di 7 mila metri quadrati in stile Moulin Rouge, la voglia di far rivivere a grandi e piccini le atmosfere da sogno del circo, ma sopratutto 13 vip che abbandonano le loro vite comode per faticare e cimentarsi in esercizi difficili, a volte con ironia, più spesso con grande impegno e sforzo. Sono questi gli ingredienti che secondo Barbara D’Urso (nella foto), rendono «Reality Circus» curioso, complicato, esagerato, ma sopratutto il primo programma che mette insieme reality e talent show. Nel nuovo prodotto targato Endemol, in onda da domani in prima serata su Canale 5 con la partecipazione di Andrea Pellizzari tra le prime esibizioni annunciate una Valeria Marini dentro la gabbia delle tigri e le sorelle Boccoli alle prese con gli elefanti.

 

Da Il Tempo del 17-09-06

Una Celentano e Graziani fra le tigri e il trapezio

 

Paolo Scotti

 

Con una facile battuta, e se non si rischiasse d’offendere qualche suscettibilità, verrebbe da dire che finalmente il reality si rivela per quel che è. Un carrozzone, una baracconata. Poi però si scopre che i primi a felicitarsi del matrimonio fra circo e reality – cioè tra la più antica e nobile forma di spettacolo, e il più criticato e becero genere tv – sono proprio loro: gli autori di Reality Circus. Cioè (come afferma fiera la sua presentatrice, Barbara D’Urso) «del primo esperimento che cerca di unire reality e talent show». O, come aggiunge il direttore di Canale 5, Modina, «del primo reality che tenti una direzione più familiare, sulla strada del varietà vero e proprio». E allora viene da sperare: vuoi vedere che con Reality Circus – il format tutto italiano che da domani sera alle 21 scaraventerà la solita imbarcata di vip, o presunti tali, non su isole, fattorie o deserti, ma sotto lo chapiteau del Più Grande Spettacolo del Mondo – si abbandona finalmente il trash? Che i suoi vip si dedicano, alla buon’ora, a qualcosa di meno inutile e raccapricciante che lottare con topi, ragni e pantegane? Vana speranza. «I nostri eroi dovranno, sì, misurarsi con molte delle nobili arti circensi, come la giocoleria, il trapezismo o l’ammaestramento di animali – replica la D’Urso, implacabile -, ma poi le telecamere li seguiranno anche fuori dal tendone, nel villaggio di carrozzoni e roulotte dove dovranno lavorare duramente alla manuntenzione del circo stesso. E anche se ora li vedete tutti allegri e carini, sappiatelo: fra loro si sono già create le prime antipatie».
Nulla di nuovo sotto il cielo del reality, insomma. Se non le proteste e l’esposto che Reality Circus ha scatenato nell’associazione animalista Lav, preoccupata che il programma, oltre quella dei concorrenti, metta a repentaglio anche la dignità delle bestie impegnate con loro. Elefanti, tigri e cavalli provenienti dal circo di Moira Orfei «e dunque tutti perfettamente tutelati e tutti impegnati in numeri per loro abituali – fa sapere Leonardo Pasquinelli, della produttrice Endemol -. Perché non abbiamo scelto un circo senza animali, di quelli che hanno successo solo con equilibristi o clown? Perché il vero circo è quello con gli animali». «E perché, volendo sposare tradizione e reality, ignorare gli animali sarebbe stato ipocrita», aggiunge Modina. Che circo sia, dunque. Dentro ad un colossale palais ottocentesco tutto vetri liberty, ricostruito nei Dino Studios Cinecittà con costumi squillanti e favolosi ispirati alle fantasie di Fellini e al film Moulin Rouge con un villaggio di carrozzoni un po’ blasè che sa di patetico tramonto. E con i vip del caso, naturalmente. Ciascuno dei quali afferma d’aver accettato di misurarsi in cima ad un trapezio o sul filo d’una corda («Si allenano già da quattro settimane al ritmo di otto ore al giorno» precisa, spietata, la D’Urso) solo «per provare una nuova esperienza». Trattasi di Valeria Marini, Rosita Celentano, Ciccio Graziani, dell’olimpionico Antonio Rossi, delle sorelle Boccoli («memorabile a Sanremo ’89 la loro canzone Stella», commenta Andrea Pellizzari, ex-jena addetto all’umorismo), della ex Grande Fratello Marina La Rosa (ma il primigenio di tutti i reality non le è bastato?), della biondina all’amatriciana di Amici, Sabina Ghio («lei provvederà alle litigate»), degli attori da soap Raffaella Bergè, Pierluigi Coppola e Gian Marco Tavani, dei ballerini Milton Morales e Brian Bullard.

 

Da Il Giornale del 17-09-06

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.