Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

COMUNICATO STAMPA PER CONTO DEI SIG.RI NONES E RAVAGNANI

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

Studio Legale Associato

Valletti     §     Baldi

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Indirizziamo il presente in nome, per conto e nell’interesse dei sigg.ri Walter Nones, Moira Orfei e Sebastiano Ravagnani, in risposta al comunicato stampa inviatovi dai sigg.ri Rossante e Roscoe e contenuto all’interno del Vostro sito in data 21 giugno 2006, per  stigmatizzare alcune affermazioni ivi pubblicate.

 

A scanso di equivoci, evidenziamo come, benché gli scriventi legali non abbiano preso parte al giudizio celebrato dinanzi al Tribunale di Brescia  contro il circo dei sig.ri Roscoe e Rossante, i fatti oggetto dello stesso, nonché la sentenza che ne è scaturita siano a noi assolutamente noti, in quanto lo studio difende la famiglia Orfei ed il Suo procuratore in molti altri giudizi, tra i quali anche quello pendente innanzi al Tribunale di Bologna, sempre contro i sigg.ri Rossante e Roscoe – giudizio nel quale è stata disposta l’inibizione degli stessi.

 

Ci preme, comunque, evidenziare alcune affermazioni contenute in quel comunicato:

 

1)  la sentenza citata dai sigg.ri Rossante e Roscoe è sentenza di primo grado resa da un Tribunale e, come tale, potrà assolutamente essere riformata e/o annullata in sede di appello, con il conseguente capovolgimento dell’esito della disputa. Fin d’ora si anticipa che a breve verrà proposto appello avverso alla detta sentenza

2)  le affermazioni di controparte circa la presunta “arroganza” e “diffamazione” dei sigg.ri Nones e Ravagnani i quali – citiamo testualmente – “denunciati più volte, sulla stampa ci hanno messo in cattiva luce…indicandoci come truffatori, rovina piazze, ecc..”, non solo non appaiono in alcun modo aderenti alla realtà ma, anzi, risultano gravemente offensive della dignità, del decoro e del credito di cui i nostri assistiti godono nel mondo del circo ed anche fuori. Chi scrive, valuterà se consigliare agli interessati di denunciare il fatto all’autorità giudiziaria.

3)  Come ultimo aspetto ci preme sottolineare un’affermazione dei sigg.ri Roscoe e Rossante, secondo cui gli stessi avrebbero “dimostrato in questi quattro anni di poter lavorare senza la parola Orfei” … e che avrebbero continuato a farlo. Riteniamo che queste affermazioni sarebbero sicuramente sensate ed apprezzabili se fossero reali.

Purtroppo così non è.

I sigg.ri Roscoe e Rossante hanno continuato ad utilizzare il nome Orfei in tutti i cartelloni, locandine e siti internet ininterrottamente negli ultimi quattro anni – prova ne sia il giudizio instaurato dinanzi al Tribunale di Bologna a gennaio scorso. Non è interesse dei nostri assistiti vietare ad altri imprenditori di operare nell’ambito circense, anzi più elevato è il numero di circhi che opera in Italia, maggiore è l’apporto alla causa circense che ne consegue è interesse della sig.ra Moira Orfei che non si utilizzi il Suo cognome senza che vi sia un collegamento con la Sua famiglia (il sig. Roscoe è nato Roscoe e tale morirà.. senza che mai riusciremo a capire come sia riuscito ad aggiungere al Suo cognome d’origine quello “ORFEI”)

 

Distinti saluti

 

Avv.Massimo BaldiP.B.                                                                          Avv.Raffaella Valletti.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.