Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Cosa lega la regina del circo Moira Orfei al grande trom­bettista Chet Baker?

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

Mercoledì 31 maggio 2006

 

Dal 7 all’11 giugno seconda edizione della rassegna cinematografica dedicata alle biografie

 

di Paola Gabrielli

Cosa lega la regina del circo Moira Orfei al grande trom­bettista americano Chet Baker? Niente. O meglio, sì: ? Quanto ba­sta per una rassegna come BiografIlm Festival, che per la seconda edizione sotto le Due Torri dal 7 all’Il giu­gno si ripropone di celebra­re, riscoprire o far conoscere biografie e racconti di vita at­traverso proiezioni, incontri, eventi speciali e anteprime. E vite straordinarie, anche se per motivi a

volte inconci­liabili, sono quelle di perso­naggi conosciuti ma non troppo fre­quentati – su cui molto si punta in questa edizione ­come Marc Bloch, Mauro Rostagno o Melvin Van Pee­bles o di persone da scoprire. Per af­ferrare la portata dell’evento ecco qualche cifra. In cinque giorni alla Manifattura del­le Arti e nelle sale del Lu­mière si alterneranno 39 lun­gometraggi e 19 ‘corti’, tra cui 29 anteprime italiane e una ‘prima’ assoluta. Dodici le nazioni coinvolte. Gli Sta­ti Uniti faranno la parte del leone con 20 produzioni, mentre l’Italia si presenta con 6 titoli. 67 le ore totali di proiezione. Il party inaugura­le sarà mercoledì 7 al Bio­grafilm Village, la piazza della Manifattura Tabacchi, con Moira Orfei, madrina dell’evento. Ricchissimo il programma del primo gior­no, ma il protagonista assolu­to, insieme alla Orfei, saràWalt Di­sney, con la proiezio­ne del do­cumenta­rio Walt, The man behind the mith (Lumière 1, ore 15.30 e 17.30). Tra gli eventi specia­li, ci piace ricordare Tuppe­rware! di Laurie Kahn Lea­vitt, sulla multinazionale dei famosi ‘Parties’, i ritrovi a in­vito dove si scambiano pro­dotti e consigli preziosi di economia domestica (dome­nica 11, ore 21.30, Lumière 1). Sfogliando le anteprime, occhi puntati su American Dreamz di PanI Weitz, sul popolare conduttore Martin Tweed (mercoledì 7, Lu­mière 1, ore 19.30 e 23.30), lo sperimentale Citadel di Atom Egoyan (giovedì 8, Lumière 1 19.30, 23.30), Grozzly man di Werner Herzog, sulla vita dell’ ecolo­gista Timothy Treadwell (sabato lO, Lumière 1, 21.30) o l’anteprima interna­zionale Now to eat your wa­termelon in white company di Joe Angio sulla vita di Melvin Van Peebles (Lu­mière 2 ore 22, il 9). Tra le opere italiane Castiglione su Mauro Rostagno, Una voce nel vento (Lumière 2, il lO ore 20.30). Tornando ai tributi ai grandi personaggi, oltre a Moira Orfei e Chet Baker, con cui la rassegna chiuderà attraverso il docu­mentario di Bruce Weber Let’s Get Lost e un concerto finale, si terranno focus sull’ ammiraglio Zheng He, Enzo Ferrari e lo storico Marc Bloch (alla presenza dei figli di Ferrari e Bloch).

Il direttore artistico Andrea Romeo saluta il festival co­me una realtà che «ha ormai identificato un filone produt­tivo». Condividono l’idea Virginiangelo Marabini, vi­cepresidente della Fondazio­ne Carisbo, che punta sulla «creatività giovanile», e l’as­sessore regionale alla Cultu­ra Alberto Ronchi.

 

 

 

 

La seconda edizione di Biografilm Festival è aperta a chiunque sia interessato a scoprire i grandi racconti di vita e ha quindi scelto ampie modalità di accesso. Chi intende seguire molto o tutto il festival può munirsi della Biografilm Card, che in cambio di 20 euro dà la possibilità di accedere a tutte le proiezioni in programma al Lumière. La carta è acquistabile alla cassa del cinema a partire dal 6 giugno negli orari di apertura della sala. Chi invece non ha scelto la prima soluzione potrà acquistare un biglietto per le proiezioni desiderate a soli 3 euro (sempre alla cassa del Lumière). Sono inoltre attive speciali convenzioni per i soci Coop Adriatica e per i titolari della Carta Più Feltrinelli. I luoghi del festival sono all’interno della Manifattura delle Arti, in via Azzogardino 65.

 

Da Il Resto del Carlino del 31-05-06

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.