Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Soleil, la piccola star, 11 anni: ogni giorno una sorpresa

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

CIRQUE DU SOLEIL

 

La piccola star, 11 anni: ogni giorno una sorpresa

 

Il trucco, complicato e colorato, glielo disegna ancora mamma Irina. Ma Nikita Moiseev, a undici anni, è già la piccola stella del Cirque du Soleil (nella foto). Nonostante la giovane età è uno dei veterani della compagnia che porta in giro per il mondo lo spettacolo «Alegria», appena proposto a Milano, ora a Roma fino al 28 maggio. Nikita, infatti, è nato durante una tournée a New York nel 1995 («Sono un russo di Manhattan»), un anno dopo il debutto dello spettacolo. Da allora gira con la famiglia: mamma Irina, papà Sasha (allenatore e ideatore delle spettacolari sbarre russe) e i due fratelli-atleti Victor e Ivan. Zazzera bionda e occhi azzurri, Nikita ancora non fa acrobazie, ma il piglio e la passione non gli mancano. Perché ti appassiona il circo? «È un mondo divertente: scopro ogni giorno cose nuove, vedo terre lontane, incontro tanta gente. Ogni giorno è una sorpresa. Per esempio mi ha molto emozionato il giapponese Shinkansen, il treno proiettile». Com’è la tua giornata? «Vado a letto molto tardi la sera e quindi la mattina mi sveglio intorno alle dieci, poi vado a scuola all’1 e 30, finisco intorno alle tre e poi mi alleno o mi preparo per lo spettacolo». Sei uno studente modello? «Mi piacciono molto matematica e scienze». Quante volte alla settimana ti alleni? «Alla settimana? Tutti i giorni vorrà dire. Un’ora di stretching con mia madre e poi con papà per tre volte a settimana provo il trampolino». Segui una dieta particolare? «Posso mangiare tutto, sono goloso di pizza e Nutella». Come passi il tempo libero? «Amo leggere, ma anche giocare con i videogame». Hai una fidanzatina? «Non sono fidanzato e se lo fossi non lo direi certo a lei». C’è un atleta del circo che ammiri più di tutti? «Mio fratello Ivan, è un bravo atleta e poi suona la chitarra». Cosa farai da grande? «Lavorerò al Cirque du Soleil, mi piace questa vita anche se è dura. Vorrei essere un acrobata alle sbarre russe». Non hai paura? «Certo, non sono mica un alieno».

Sandra Cesarale

 

Da ViviMilano.it del 30-04-06

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.