Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

FILM “LA TIGRE E LA NEVE” AL CIRCO

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

FILM “LA TIGRE E LA NEVE”
AL CIRCO

La terza scena del film “La Tigre e la Neve” di Roberto Benigni uscito circa 10 giorni fa nelle sale italiane è ambientata al “Circo Montecarlo” della famiglia D’Amico. Per una frazione di secondi si intravvede Mario D’Amico mentre spazzola i 2 elefanti. Successivamente la scena si sposta sotto allo chapiteau dove Benigni viene invitato a salire su un cammello.

La cosa più interessante è che a tenere il cammello si distingue chiaramente Daniel Berquiny, il carismatico preparatore di animali per il cinema e la televisione. Sua era la tigre del film SPQR (con Boldi e De Sica) e il cammello di “Bodyguard” (con gli stessi attori), lo scimpanzé di Bingo Bongo e “Tasto Matto”. Suo il cammello su cui posava nuda Anna Falchi in un calendario, la tigre dello scherzo a Leo Gullotta in Scherzi a Parte, la tigre di “Ultimo Minuto” qualche anno fa, etc…

In quasi tutte le pellicole di produzione italiana (e in parte europea) in cui si vede l’uso di animali, la consulenza è quasi sempre del grande Berquiny.

Cogliamo l’occasione per ricordare la brillante carriera di Berquiny che negli anni Settanta si esibiva con uno strepitoso numero di forza e mano a mano al Circo delle 1001 Notte dei 3 Fratelli Orfei. Quando Bernhard Paul aprì il Circo Roncalli vi si trasferì e quando lasciò il numero di forza si dedicò all’ammaestramento di un numero di scimpanzé. Da lì la carriera di preparatore di animali per cinema e tv, una attività in cui ormai è leader pressoché indiscusso.

 

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.