Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

APRE IL “CIRCO MASSIMO” DEI MAVILLA!

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

APRE IL
“CIRCO MASSIMO”
DEI MAVILLA!

Come era già stato anticipato da qualcuno, cambia il nome del Circo di Venezia, che stasera, 12 ottobre,  debutta a Modica con la nuova insegna. Ebbene si, il complesso della famiglia Mavilla prende il nome di “Circo Massimo”, cavalcando il successo ottenuto dalla passata edizione del noto programma televisivo mandato in onda da Rai3. Accollarsi l’onere di portare in giro un tale nome non è sicuramente facile, senza contare le possibili problematiche che una scelta tale implica. Comunque staremo a vedere…

Ma le novità non finiscono qui, come incautamente annunciato da qualcuno…

La famiglia Mavilla infatti mi ha dato il piacere di metter a conoscenza tutti gli amici del circo degli importanti cambiamenti messi in moto dal complesso.
Innanzitutto la famiglia Mavilla intende realizzare un circo medio-grande di buon livello tanto strutturale quanto artistico. Per far questo sono stati messi in cantiere molti numeri di famiglia, due dei quali debutteranno a Natale. E come degno contorno, si stanno migliorando le strutture per offrire un ambiente sempre accogliente ed ospitale, pulito ed ordinato, ricercato ma sobrio.

Per questi ed altri motivi, ma principalmente per la voglia che questo complesso ha di crescere ed affermarsi, verranno messi in moto molti cambiamenti. A cominciare dalla grafica pubblicitaria, che verrà realizzata sui modelli originali creati da Nicolò Simone, giovane laureato all’Accademia di Belle Arti di Siracusa, che è anche il coreografo dello spettacolo e lo scenografo del circo. A lui infatti sono affidate la preparazione e la realizzazione dei costumi e dei balletti che accompagnano diversi momenti dello show, ed è lui che si sta occupando di preparare un’altra novità, ossia la realizzazione dei nuovi palchi in legno che debutteranno loro pure a Palermo. Ma non finisce qui…

Infatti sono in cantiere dei nuovi box per le scuderie, molto più grandi del normale, con parte bassa in legno e parte alta in ferro, più o meno simili a quelli del circo Pinder in Francia, e la realizzazione di un secondo bar, che affiancherà quello già esistente sotto il foyer che precede lo chapiteau sulla piazza. E non finisce qui. Infatti sono arrivati due nuovi tunnel che collegheranno il classico ingresso a due punti con arco centrale al foyer prima citato e che dallo stesso porteranno al tendone.

E come detto prima si lavora anche sullo spettacolo. A Palermo infatti debutteranno il numero di cavalli in libertà addestrati e presentati da Giuseppe Mavilla. Il numero è già pronto, ma per dar ancora più enfasi al cambiamento che verrà messo in atto a Natale, debutterà proprio nel capoluogo siculo. Insieme alla cavalleria dovrebbe debuttare il passo a due, presentato ancora da Giuseppe Mavilla con la sorella Pamela. Il condizionale è d’obbligo in quanto la giovane artista è contemporaneamente impegnata nelle prove al volteggio alla cosacca, numero al quale ha già cominciato a prender parte da qualche mese.

Detto ciò, vi rivelo che ancora una grande sorpresa verrà portata a Palermo dalla famiglia Mavilla, un progetto tanto grande quanto ambizioso per un complesso che sta dimostrando tutta la sua voglia di crescita. Per tutti i curiosi posso solo dire di portare un po’ di pazienza.

Federico Rinoldo

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.