Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: “Americano a Cagliari dopo 21 anni”

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

Tre piste, numeri d’alta scuola Venerdì allo spettacolo inaugurale presenti anche Zola e Suazo

L’ultima volta fu 21 anni fa. Allora piazzò il suo grande tendone in viale Bonaria. Oggi l’American Circus è di nuovo a Cagliari, con la sua imponente struttura piazzata nello spazio di via San Paolo, e vi rimarrà fino al 20 febbraio. Una città autosufficiente in perenne movimento, sbarcata con 54 convogli ferroviari, con circa quattrocento persone di tutte le nazionalità (l’unico sardo il presentatore Ricky Piller, nome d’arte di Enrico Pilleri, originario di Quartu, gran cerimoniere del circo), capaci di installare la mega struttura in 5 ore e smontarla in poco tempo, animali, tir e 148 caravan-abitazione. Una grande nave, che costa circa 13 mila euro al giorno, comandata con sapiente maestria dalla famiglia Togni. Flavio, Daniele e Cristina discendenti da una dinastia di artisti circensi conosciuti in tutto il pianeta. Un evento per la città che, dopo tanti anni, riabbraccia il mondo del grande circo. L’occasione per poter apprezzare la nuova favolosa produzione dell’American Circus dal titolo “New Millenium show”. Per la realizzazione di questo show, davvero impressionante per bellezza, intensità, costumi, musiche e coreografie sono stati chiamati tre coreografi di fama internazionale, il francese Cloude Lergenmuller per i numeri aerei, il russo Stephane Druarde per l’esecuzione dei balletti, e Laura D’Angelo, figlia d’arte conosciuta anche dal pubblico televisivo. Un concentrato di idee che esplondo ogni sera. Il mondo del circo visto dal passato, dal presente e dal futuro. Uno spettacolo di luci e colori che ha affascinato e coinvolto le circa 3500 persone, compresi Gianfranco Zola e David Suazo, ospiti d’onore alla serata di inaugurazione. Uno show diviso in una serie di quadri a tema. Tanti ballerini e tanto movimento in ognuna delle rappresentazioni, che si aprono con la “Fiesta zigana” all’interno di un accampamento zingaro. Una festa con i giochi equestri degli Alex con le celebri piramidi a cavallo, l’alta scuola Zigana dei fratelli Togni e gli incredibili Palazovj i saltatori alle basculle, capaci di raggiungere la quinta colonna. Neppur il tempo di prendere fiato che si passa subito al secondo quadro, con gli Elatonautes, ovvero le stelle volanti di Saturno. Un volteggio nel volo, una danza aerea al buio dove i giochi di luci fanno da elemento principale alla rappresentazione. E poi la volta delle foche dei Dubsky. Simpatiche disponibili, affabili e amiche del loro ammaestratore. E poi l’ampio sipario si spalanca per l’ingresso dei maestosi elefani indiani. Dodici bellissimi esemplari che rispondono ai comandi di Flavio Togni. E poi i cavalli inseriti nel terzo quadro, i giocolieri con le clave, i clown e le tigri. Quattro splendidi e rari esemplari di felini (bianche, rosa e reali del Bengala), che girano all’interno della gabbia aspettando gli ordini ancora di Togni, che nella prima serata si è fatto accompagnare da un tranquillo Gianfranco Zola osannato, al termine della prova, da tutti i presenti. L’ultimo quadro con gli acrobati che volteggiano in aria attaccati a dei nastri bianchi. Una esibizione mozzafiato che ha incantato i presenti, tutti con il naso all’insù e che, al termine hanno tributato agli artisti un caloroso applauso. Il circo proprone due spettacoli giornalieri. Tutti i giorni alle 17 e alle 21, mentre la domenica alle 15,30 e alle 18,30. Per i fedeli lettori dell’Unione Sarda c’è la possibilità di accedere gratis allo spettacolo. Basta ritagliare i bollini che compaiono nella scheda pubblicata sul giornale: con sette tagliandi (presenti in questa pagina nelle manchette in alto) si può avere un biglietto gratuito ed assistere allo show dell’American Circus. Massimo Musanti

06/02/2005 – L’Unione Sarda

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.