Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Circo Americano a Bergamo

circo david

Stampa: Circo Americano a Bergamo

 L’«American Circus» festeggerà a Bergamo i suoi 40 anni di spettacolare attività.
La mancanza di spazi in città aveva impedito l’arrivo del tradizionale circo durante le celebrazioni di Sant’Alessandro, ma non impedirà all’«American Circus» di festeggiare a Bergamo i suoi 40 anni di attività. Si tratta di una città viaggiante fatta di animali, luci e acrobati: il più grande spettacolo a tre piste che ha deciso di festeggiare in Italia la ricorrenza.

A Bergamo, sarà presente dal 28 ottobre al 7 novembre. Lo spettacolo, ribattezzato «American Circus at the future», sarà coreografato da tre registi internazionali: il francese Cloude Legermuller che ha creato un balletto acrobatico in aria il russo Sthephan Druarde che ha interpretato i quadri a terra e l’italiana Laura D’angelo, show girl e figlia d’arte, che ha prodotto il quadro «fantasia di un mondo incantato e virtuale».

Gli organizzatori dell’evento, John David Morton, Daniele Togni e Flavio Togni, assicurano: «Sarà uno show memorabile». Il circo, dopo alcuni anni di assenza, sarà protagonista dei Palasport di molte città italiane e, dove gli spazi non lo consentono, gli organizzatori utilizzeranno il «Big top»: un vero e proprio palasport viaggiante con riscaldamento, servizi igienici e capace di contenere più di tremila persone.

Anche le cifre del circo parlano chiaro: tre scuderie, tre piste di 13 metri di diametro l’una e circa 400 persone fra acrobati e staff. La troupe del circo arriverà su due treni speciali con altrettante navi adibite al trasporto di cast e animali. Da Bergamo il Circo si sposterà poi a Piacenza, Cremona, Reggio Emilia, Parigi e chiuderà a Firenze, dal 23 dicembre al 9 gennaio.

Da “L’Eco di Bergamo”

Marco

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.