Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

“CIRCUS LIFE” di Gianluigi Di Napoli in mostra a Pieve di Cento

Circus Life

Circus Life - Everynight, all around the world

Nell’ambito della manifestazione “Il Circo: tra memoria e attualità” il Comune di Pieve di Cento presenta dal 7 al 22 febbraio 2004 presso il Museo d’Arte Contemporanea “G. Bargellini” a Pieve di Cento all’interno della Sala Partecipanza, spazio riservato alle mostre temporanee della Pinacoteca Civica, e dal 28 febbraio al 14 marzo 2004 presso la galleria C30 di Bologna, le fotografie di Gianluigi di Napoli sulla vita e gli artisti del Circo Medrano.

David Larible e Gianluigi di Napoli

Attraverso la sensualità e il movimento o la serena bellezza espressa nei ritratti si scorge lo spirito di una categoria di gente fiera della propria autenticità e capace di sprigionare quella particolare energia che appartiene a chi è in grado di mettersi in gioco fino in fondo.
Partecipando alla vita dietro le scene Gianluigi di Napoli ha sorpreso i protagonisti, la grande e famosa famiglia Casartelli – De Rocchi del circo Medrano, nei momenti di passaggio tra la difficile quotidianità della loro vita privata e il quotidiano eroismo della vita pubblica. E’ possibile così vivere da vicino l’emozione percepibile nella penombra un attimo prima e un attimo dopo l’esplosione sfavillante in scena e avvicinarsi al cuore e ai segreti di un mondo magico e straordinario, fatto di uomini e donne impegnati a riproporre l’eterno rituale della lotta umana contro la propria natura fragile, la paura e la routine quotidiana.

Nella prefazione del libro Circus Life – Everynight, all Around the World David Larible, primo Clown al Ringling Bros. and Barnum & Bailey, così scrive:

“(…) Quando ho visto per la prima volta le fotografie di Gianluigi di Napoli di emozioni ne ho provate, eccome. In parte perché trattano un argomento a me caro, in parte perché sono state catturate proprio nel circo dove mi sono formato come persona e come artista. Non è facile carpire l’essenza di ciò che il circo esprime senza cadere nella retorica o peggio nel patetismo. Gianluigi ci è riuscito benissimo usando il suo obiettivo in modo a volte discreto e a volte indagante.
Il volto radioso e pieno di dolcezza della zia Jone, il momento carpito nella carovana della zia Wally (luogo che rappresenta quasi un tempio dove rifugiarsi nei momenti delicati che precedono lo spettacolo). E ancora dietro le quinte dove si consumano interminabili momenti di nervosismo. (…) L’addestratore che getta l’ultima occhiata all’animale che tra alcuni istanti nel cerchio illuminato diventerà suo compagno e complice di un evento a molti incomprensibile ma così umanamente prezioso. La nascita di un amore tra uno spettacolo e l’altro, mentre ci si siede a riposarsi un attimo e ci si accorge che i sentimenti, loro non riposano e sono lì pronti ad esplodere per la persona che è già compagna di evoluzioni nella pista e che magari lo diventerà anche nella vita. la gioia e la spensieratezza che alcune di queste immagini sprigionano rendono giustizia ad un mondo spesso bistrattato o peggio ancora ignorato. Ciò ad ulteriore conferma che, fino a quando vi saranno persone pronte a superare il limite del “normale e quotidiano” con gioia e sacrificio solo per elargire emozioni, e fino a quando vi saranno fotografi pronti a catturarne le immagini, fino ad allora il circo avrà una ragione di esistere” .

La mostra è resa possibile grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento al Patrocinio della Regione Emilia Romagna.

Gianluigi di Napoli è nato in Puglia nel 1962. All’età di 20 anni si trasferisce a Firenze per studiare Architettura. Qui si crea presto una reputazione come fotografo nella scena musicale e teatrale. Successivamente fonda uno studio di comunicazione visuale e fotografia. Dopo aver lavorato alcuni anni in Germania, attualmente vive e lavora a Milano. I suoi lavori sono stati pubblicati in varie riviste internazionali tra cui Max, Donna, Zoom International, Mare e Leica International.

ESPOSIZIONI MAGGIORI:
1992 Il Grande Vetro, Luisa via Roma – Firenze;
1996 Schwarz auf Weiss, Culturstuble Hochberg – Würzburg;
2001 Circus Life – Everynight, all around the World, O’ artoteca – Milano;
2002 Circus Life – Everynight, all around the World, Chapiteau del Circo Medrano – Milano;
2002 Circus Life – Everynight, all around the World, Libreria Internazionale Hoepli – Milano;
2003 Trasformazioni, Libreria Internazionale Hoepli – Milano;
2003 Animal House, Spazio espositivo Abbey National Bank – Milano


Catalogo a cura di EDITION STEMMLE, ZURICH – NEW YORK

Introduzione di DAVID LARIBLE (Primo Clown al Ringling Bros. and Barnum & Bailey)

Pinacoteca Civica
Sala Partecipanza
Via Garibaldi, 25
Dal 7 al 22 febbraio 2004
Apertura:
Sabato 15,30-18,30
Domenica 9,00-12,00 15,30-18,30

C.30 Contemporary Art Gallery
via Galliera 30/a
40121 Bologna
Tel 051-224332
Aperta ogni giorno tranne il Lunedi e la domenica mattina, dalle ore 10,00 alle 19,30
RESPONSABILE della GALLERIA :
Christian Vasciarelli

Per informazioni:
URP Ufficio relazioni con il pubblico 051 686 14 88

Salerno (Italy) – 23 January 2004 – 00:59:00

[google-translator]

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.